CAF vince la gara dei nuovi treni per Metro A e B. I primi in servizio tra due anni

La gara per 30 nuovi treni destinati alle metropolitane A e B di Roma è stata vinta dalla società spagnola CAF, produttore delle ultime forniture di nuovi treni per la Capitale. A darne la notizia è stato Eugenio Patanè, Assessore ai Trasporti del Comune di Roma.

L’annuncio è arrivato nel corso della prima seduta della Commissione Capitolina Mobilità, presieduta dal consigliere comunale Giovanni Zannola: “La gara è stata affidata per 30 treni di cui la prima tranche di 14 arriverà tra due anni: 12 andranno sulla linea B e 2 sulla A”.

I primi 14 treni sono inseriti all’interno del pacchetto di 425 milioni stanziati nel 2018 per l’ammodernamento delle due linee della metro romana, mentre i restanti 16 (5 per la linea A e 11 per la B) sono stati recentemente finanziati dopo la presentazione, a gennaio 2021, dell’istanza al Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibile (MIMS).

Ora non resta che procedere anche all’ordine dei nuovi treni per la linea C della metropolitana: ne sono previsti in totale otto, il cui acquisto è già finanziato. Quattro treni sono finanziati con fondi MIMS dal 2018, altri due con risorse della legge di bilancio 2019 ed i rimanenti due all’interno del quadro economico della tratta T3 (San Giovanni-Colosseo).

Tale acquisto può essere rapidamente effettuato – previa approvazione di una variante in corso d’opera – attingendo dal contratto con il contraente generale della linea C, senza quindi necessità di pubblicare nuovi bandi di gara che allungherebbero i tempi di consegna.