Stazione Termini, morto di freddo un senza fissa dimora di 35 anni: a Roma il secondo in dieci giorni

Stazione Termini, morto di freddo un senza fissa dimora di 35 anni. Un uomo di circa 30 anni è stato trovato senza vita nei pressi della stazione Termini a Roma. Il cadavere è stato rinvenuto sotto il porticato di piazza dei Cinquecento e non presenta segni di violenza.

Probabilmente l’uomo era un senza fissa dimora e la causa del decesso potrebbe essere stata l’intenso freddo di questi giorni.

Da alcune testimonianze è emerso che la persona era abbastanza nota nella zona dello scalo ferroviario e dell’Esquilino. Non aveva tuttavia nessun documento con sé, ed è quindi al momento un cadavere senza nome. Le forze dell’ordine lo descrivono come nordafricano, dall’apparente età di 30/35 anni.

Il medico legale non ha riscontrato alcun segno o indizio di violenza fisica. Per questo al momento l’ipotesi investigativa più accreditata sulla morte dell’uomo sono un malore oppure inedia e esposizione al freddo e alla pioggia degli ultimi giorni in città.

Quello di ieri accanto alla stazione Termini è il secondo decesso a Roma in poco meno di 10 giorni. Alla Garbatella, lo scorso 1 dicembre, un altro uomo è stato ritrovato morto all’interno di un’auto parcheggiata in piazza Giovanni da Lucca .