Abraham-Dybala e la Roma vola

Buona vittoria della Roma che batte 2-0 la Fiorentina nel posticipo all’Olimpico, valido per la 18ma giornata di Serie A. Un gol per tempo di Dybala con doppio assist di Abraham permette alla banda giallorossa di agganciare a quota 34 in classifica i cugini della Lazio e l’Atalanta al quinto posto, rimanendo in scia per la Champions. Viola che pagano l’espulsione di Dodò nel primo tempo.

Decima vittoria stagionale per la Roma che, dopo la bella prestazione contro il Milan, si ripete e batte la Fiorentina per 2-0 nel posticipo domenicale valido per la 18ma giornata di Serie A. Buona vittoria della banda di Mourinho, solida in difesa e pungente in attacco quando serve. Il doppio assist di Abraham e la doppietta di Dybala regalano l’aggancio in classifica ai cugini della Lazio e all’Atalanta, tutte quindi pari al quinto posto. Ma vediamo cosa è successo nei dettagli dell’incontro.

Primo tempo abbastanza insipido e senza grandi emozioni. Fiorentina che parte anche meglio rispetto ai padroni di casa, ma paga dazio dopo l’espulsione di Dodò. Il rosso al terzino viola cambia l’incontro: i giallorossi prendono campo, pressano maggiormente, fanno tanto possesso palla e il gol arriva con Dybala che al volo fa un gran gol su sponda di Abraham. Nella ripresa Italiano riorganizza gli ospiti che non subiscono l’inferiorità numerica, anche se non ci sono pericoli per Rui Patricio. Dall’altra parte la Roma riparte bene ma Celik non trova il raddoppio ma solo il palo. La Fiorentina non ne ha più e la Roma raddoppia: ancora assist di un super Abraham per la doppietta di Dybala che appoggia a porta vuota. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro mette fine alle ostilità.

Netto successo dei giallorossi, favorito naturalmente dall’espulsione di Dodò dopo pochi minuti che mette in discesa il match per i padroni di casa. Un 2023 iniziato bene per Mourinho e compagni, che fanno risultato e giocano un buonissimo calcio. La zona Champions non è lontana, come il secondo posto. Deve però trovare continuità di risultati, cosa raramente accaduta in questa stagione. Passo indietro invece per la Fiorentina dopo la vittoria contro il Sassuolo. C’è da dire che la squadra di Italiano non gioca una cattiva partita, nemmeno in inferiorità numerica. 11 contro 11 sarebbe sicuramente stata più combattuta.